Ricette tipiche liguri

Quando si parla di Liguria si parla certamente di mare, ma anche di montagne. Questa regione è infatti stretta tra le montagne - l'Appennino e, nel ponente, le Alpi Marittime - e il mare; le grandi pianure non esistono in Liguria. Questa conformazione geografica così particolare ha creato un mix di profumi e di sapori unico, in grado di affascinare anche al di fuori dei confini regionali.

La carenza di ampi pascoli ha fatto si che si sviluppasse una cucina "di magro", quasi vegetariana, ad eccezione dei piatti a base di pesce e di pollame. Il clima favorevole favorisce la crescita di molte erbe aromatiche, tra cui timo, salvia, rosmarino e maggiorana, usate come condimenti, come ripieni o come base per torte salate. Il basilico, che in Liguria cresce profumatissimo, è l'ingrediente principale del pesto, la salsa famosa in tutto il mondo simbolo della cucina genovese, usata sia come condimento per la pasta, in particolare per le trofie, che nel minestrone di verdure. 

Non si può poi non citare la foccaccia al formaggio di Recco, la farinata, i pansoti, la torta pasqualina o la cima, tutti piatti tipici e tradizionali di questa regione. 

Anche i funghi e le castagne, prodotti di bosco abbondanti in Liguria, sono alla base di molti piatti.

Tra i pesci più diffusi troviamo le acciughe, i branzini e i bianchetti; rientrano nella cucina ligure, anche se non prodotti localmente, il baccalà e lo stoccafisso.

L'olio del ponente ligure, nella zona di Imperia, è uno dei più buoni in assoluto, dotato di un gusto delicato difficilmente eguagliabile.

Menzione finale va al vino che viene prodotto, per ragioni di spazio, in quantità limitata, ma raggiunge qualità elevatissime.


© Copyright Quoky.com - Vietata la riproduzione. NOTE LEGALI    /   PUBBLICITA'   /    SITI PARTNER    /    Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.